Sportello di ascolto gratuito

presso il “CENTRO” FormArte
Il progetto nasce per far fronte alle difficoltà psicologiche, riscontrate durante il disastro ambientale nella Provincia di Belluno, di persone, famiglie di tutte le età, nazionalità, classe sociale che non possono rivolgersi a strutture che richiedono pagamento.

Il progetto nasce per far fronte alle difficoltà psicologiche, riscontrate durante il disastro ambientale nella Provincia di Belluno, di persone, famiglie di tutte le età, nazionalità, classe sociale che non possono rivolgersi a strutture che richiedono pagamento.

Per questo, la finalità del progetto è quella di offrire a coloro che hanno subito un trauma, dopo il disastro, una consulenza psicologica. Il tutto con lo scopo di prevenire o gestire disagi gravi di tipo individuale e/o familiari

Obiettivi:
–   offrire uno spazio per esprimere il trauma subito e trovare l’ascolto di una persona competente
–   dare la possiblità di avere chiarimenti su problemi quotidiani che sono riconducibili al trauma subito, che potrebbero costituire campanelli di allarme per situazioni problematiche che richiedono attenzione

Lo Sportello non è pensato come luogo di trattamento di patologie ma ha un carattere di prevenzione, di consulenza, di individuazione di stati di disagio, di orientamento, di sostegno psicologico. La consulenza è gratuita, immediata, competente

Gli specialisti del Progetto Ascolto sono alcuni dei professionisti che operano presso il Centro Studi e Ricerca FormArte

La consulenza prende avvio da una richiesta via mail info@formarte.it

Durante il primo contatto, viene compilata una scheda inerente il motivo della richiesta e i dati anagrafici dopodiché, lo specialista provvederà a contattare il soggetto per concordare un appuntamento

Direzione e coordinamento: dr.ssa Rosanna Buzzo Contini (psicologa)
Responsabile del progetto: prof. Massimo Ferigutti

 

Professionisti

IL PROGETTO SI SVOLGE PRESSO:
CENTRO FormArte

Contattaci subito per maggiori informazioni